Precedente Il Cairo Successiva
Piramidi
Impossibile condensare in poche righe le informazioni sulle Piramidi di Giza, l'unica delle 7 meraviglie del mondo resistite fino a noi dall'antichità e sulle quali sono stati scritti quantità infinite di libri.
Nella foto sopra, vediamo la spianata di Giza dove si riconoscono a partire da sinistra la piramide di Cheope (altezza 146 m, lato 233 m), la piramide di Kefren (altezza 136 m, lato 210 m) ed infine la piramide di Micerino (altezza 66 , lato 108 m)
La piramide di Cheope.
Come le altre due, la piramide ha una camera funeraria scavata nella roccia quasi in centro al corpo della costruzione. Questa e la piramide di Micerino presentano anche altre camere sovrapposte.
In questa foto si vede bene la disposizione degli enormi massi che vanno a comporre la struttura
La piramide di Kefren, con il caratteristico "cappuccio", che è quel che resta dell'antico rivestimento esterno. I lati della piramide hanno una pendenza di 50° circa ed il suo volume ammonta a circa 1.600.000 metri cubi. Il rivestimento alla base era in granito rosa.
Anche questa piramide, come le altre, fu violata nel 1200 d.C. dal figlio del Saladino, Ali Mohamed.
La barca solare, riportata alla luce nel 1954 dopo quasi 5000 anni, a sud della piramide di Cheope. Probabilmente la stessa che aveva accompagnato il corpo del faraone a Giza. L'imbarcazione, in legno di cedro, sicomoro e giuggiolo, è lunga 46 metri e ampia, al centro, circa 6.
La barca termina a prua e a poppa con pali a forma di papiro. Nel mezzo della barca si trova una cabina chiusa di 9 metri. La barca è inoltre dotata di 6 coppie di remi



Inizio pagina