Precedente Namibia Successiva
Himba
Il primo contatto che abbiamo avuto con persone di etnia Himba: due giovani donne e alcuni bambini che portavano al pascolo il gregge di pecore. Gli Himba sono uno degli ultimi popoli africani a non essere ancora intaccati dallo stile di vita occidentale. Vivono ancora in modo selvaggio, organizzati in villaggi tribali composti da una o pi¨ famiglie. Sono molto fedeli alle proprie tradizioni e non si lasciano facilmente abbagliare dal benessere offerto dalla "cultura" occidentale.
Tipica capanna Himba. La padrona di casa in piedi davanti all'entrata.
Particolare di una capanna, in cui Ŕ visibile la struttura sorretta da tronchi d'albero e ricoperta di terra mista a sterco animale essiccato.
Un'altra capanna, parte di un altro villaggio. Gli Himba sono nomadi e i villaggi composti da poche capanne. Vicino alle capanne ci sono i recinti per gli ovini da pascolo, fonte di sostentamento di questo popolo.
Donna anziana di un villaggio Himba. In realtÓ la parola "anziana" non ha lo stesso senso che ha per noi occidentali e la donna poteva avere molti meno anni di quelli che dimostrava. Abbiamo chiesto alla donna quanti anni avesse non ci ha saputo rispondere, perchŔ gli Himba non conteggiano gli anni di una persona.
Due giovani ragazze Himba fresche di "pittura". Le donne Himba usano cospargersi il corpo con una mistura umida di terra e argilla rossa che conferisce alla pelle questo aspetto rossastro, ritenuto molto accattivante. I capelli sono acconciati accuratamente con oggetti in metallo e in cuoio e anch'essi vengono impastati in ugual misura. Nel caso di queste due ragazzine, le treccine che coprono il viso indicano che le ragazze sono ancora nubili.
Ragazzina Himba. Il collare che porta Ŕ un tipico monile utilizzato da questa popolazione, solitamente impastato anch'esso con l'argilla rossa.
Donna Himba. Sono ben visibili i monili e l'abbigliamento in pellame e cuoio. Notare i capelli: l'attaccatura delle treccine e la consistenza dell'impasto.
Foto di gruppo maschile Himba. A lato il capo del villaggio dall'acconciatura esilarante. Gli Himba sono generalmente molto ospitali (nelle zone sperdute in cui vivono non c'Ŕ affollamento di turisti). Si lasciano fotografare tranquillamente. All'arrivo al villaggio gradiscono, in segno di benevolenza, l'offerta da parte dei turisti di sale, zucchero o (purtroppo) sigarette, unica concessione ai beni di consumo di provenienza dal mondo cosiddetto "civilizzato".



Inizio pagina